Hosting wordpress a 1€ Hualma

Quando si parla di smart working non è possibile escludere dal discorso le diverse piattaforme che servono per lavorare a distanza. In questa guida andremo a scoprire insieme quali sono le migliori piattaforme di collaboration, in modo da poter essere preparati al meglio in caso di bisogno.

Prima di entrare nel vivo vi consigliamo di leggere questa guida dedicata al lavoro agile che vi spiegherà  come funziona il lavoro agile che si sta diffondendo sempre di più.

Migliori software per lo smart working

Come andremo a vedere le soluzioni per poter praticare lo smart working sono davvero numerose, basterà saper scegliere tra i tanti software per lo smart working quello più adatto alle proprie esigenze. La cosa importante è non improvvisare ma farsi trovare pronti in caso di evenienza.

Le piattaforme per lo smart working più importanti offrono molte funzionalità che sono state pensate proprio per consentire alle persone di svolgere la propria attività all’interno del team per garantire l’opportunità di vedersi e di comunicare tra colleghi, condividendo inoltre contenuti ed avendo la possibilità di lavorare sui medesimi file. Per questo abbiamo deciso di recensire per voi i migliori software per lo smart working.

G-Suite

Questo software prima era chiamato Google apps for work e Google app for business. G-Suite è una suite che racchiude tool software e diversi strumenti di collaborazione. All’interno di G-Suite troviamo: Gmail, programma per la posta elettronica; Google Drive, servizio in cloud per memorizzare contenuti e sincronizzazione online; Google Hangouts, sistema che tramite Meet offre la possibilità di effettuare videoconferenze online; Google Calendar e Google Documenti, che consentono di preparare file di testo, fogli elettronici e tanto altro.

Skype

Skype è un programma molto conosciuto, anch’esso parte della galassia Microsoft. Tutti utilizzano Skype come prima opzione per realizzare videochiamate, quest’app infatti offre la possibilità di gestire interi flussi di comunicazione aziendali. Oltre alle videochiamate, anche di gruppo, Skype offre la possibilità di chattare, condividere file e documenti, creare canali che aiutino nella suddivisione del lavoro.

Microsoft Teams

Microsoft offre una piattaforma per la comunicazione e la collaborazione che combina insieme: chat, videoconferenze, applicazioni e archiviazione file, perfetta per lo smart working. In poche parole questo hub consente di lavorare con il massimo coinvolgimento di tutti gli operatori che vi lavorano.

Slack

Questo software è pensato e progettato proprio per favorire la collaborazione aziendale e consente di inviare messaggi in modalità istantanea, sfruttando dei canali specifici dedicati. Slack può essere integrata con numerosi strumenti di produttività che si trovano all’interno della piattaforma come: Trello, Google Drive, GitHub, Google Calendar e tanti altri.

Mattermost

Mattermost è completamente gratuito ed è gestibile tramite server aziendale, senza necessità di utilizzare quindi server esterni o altri cloud. Una volta installata la versione per server in azienda sarà possibile organizzare una completa piattaforma di smart working per fornire la gestione di cari canali e di vari team con la chat integrata, con la videoconferenza e per la condivisione dei file e la crittografia avanzata di tutti i flussi in entrata ed in uscita dal server.

Teamviewer

Questo software è molto utile per collegarsi al computer dell’ufficio da casa senza dover creare necessariamente una VPN oppure dover utilizzare particolari configurazioni di rete. Basterà installare il programma e far partire la connessione in desktop remoto da un computer all’altro tramite la connessione internet.

Hosting wordpress a 1€ Hualma